Home > Magazine > La casa
La casa

Tutti a scuola!

Tutti a scuola!
La pacchia è finita: la scuola sta per ricominciare!

La pacchia è finita: la scuola sta per ricominciare!
Dopo aver trascorso nel segno della spensieratezza i lunghi mesi di vacanze estive, è tempo di preparare lo zainetto. Un nuovo anno sta per cominciare, con nuovi amici, nuovi insegnanti e tante nuove cose da scoprire e imparare.
E mentre i più piccoli possono godersi ancora qualche giorno di riposo, per mamma e papà non c’è tempo da perdere: sui loro ‘diari’ ci sono segnati già tantissimi compiti!

Sì, perché l’inizio della scuola può essere, per il bambino, un po’ traumatico: la sveglia suona presto, la mattina si trascorre sui banchi (non più in piscina!) e i pomeriggi sono scanditi dagli esercizi… E così, mamma e papà hanno un gran daffare per aiutare i piccoli studenti ad iniziare l’anno con entusiasmo e in piena forma.

Si comincia qualche settimana prima del suono della prima campanella: la sveglia viene progressivamente anticipata, fino a portarla - più o meno - alla stessa ora in cui suonerà il primo giorno di scuola. Dopo una buona colazione (che sarà più leggera rispetto a quella che gli servirà per affrontare le mattinate dense di lezione), si passa ai compiti. Eh sì, perché il fatidico scoglio dei libri delle vacanze va superato!
Dopo pranzo, c’è ancora tempo per divertirsi ma, nelle ore più calde, è bene stimolare i bambini a leggere o a scrivere: naturalmente lasciandosi guidare dalla propria fantasia!
E la sera? A nanna presto, ovviamente.

Pochi giorni prima dell’inizio delle lezioni, che ne dite di un po’ di…shopping? Sì, perché un nuovo astuccio o un nuovo zainetto e, naturalmente, l’immancabile diario, possono essere un ottimo modo per accendere un po’ di entusiasmo nel bambino.

E quando la scuola, inesorabilmente, inizia? Che ne dite di approfittare della prima settimana, quando il carico di lavoro non è ancora molto, per concedersi ancora qualche giorno di piscina o al parco giochi? In questo modo, i più piccoli non avranno la sensazione che ‘scuola’ significa ‘addio divertimento’.



altri consigli